top of page
elisamoccicorso0090_edited.jpg
circle01_edited.png
Airone bianco_edited_edited.png

 GET INSPIRED

Airone bianco_edited_edited.png
Airone bianco_edited_edited.png

be your own hero(n)!

Qui, trovi tutti i

CONTENUTI GRATUITI

per crescere, brillare e ispirare gli altri a tua volta!

TECNICHE, STRATEGIE, CONSIGLI - E TANTA IRONIA -

per sopravvivere nella giungla della Wedding

and Events Industry. E creare il business che sogni!

ISPIRATI ED ISPIRA AL CAMBIAMENTO!

Diventare Wedding Planner: 3 errori da evitare se sei alle prime armi

So che sei qui perchè hai un sogno nel cassetto: ovvero realizzare matrimoni indimenticabili e arrivare alla tua soddisfazione personale ed economica attraverso un business come quello del Wedding Planner. O magari, in realtà hai già iniziato, sei in fase di start up ma qualcosa non gira come hai immaginato! Insomma… il tuo sogno ti sembra più difficile di quello che immaginavi inizialmente. Oggi, in questo nuovo blog post, ho deciso di svelarti 3 errori da evitare se sei alle prime armi!


Lo so bene, dal sogno al gestire un'attività di successo (e non un hobby molto costoso) passa davvero tanta acqua sotto i ponti… anzi, ci passano tanti errori, strategie non bene a fuoco che possono rallentare, investimenti sbagliati… ma è tutto normale, don't worry!


Oggi, con tutta la concorrenza che c’è in giro, per una start-up è davvero fondamentale aver accesso a risorse già testate e che possano accelerare la tua esperienza e il raggiungimento del successo del tuo business. Ma qual è la chiave del successo? Continua a leggere per scoprirlo!


Se sei quindi una start-up e vuoi scoprire come avere successo nel mondo del wedding evita questi fin da subito questi 3 errori che sto per svelarti.



#1 REGALARE IL TUO TEMPO


Primissimo errore! Dai retta ad una vecchia esperta del settore ;)

Non entrare mai nel loop malefico del “devo fare esperienza prima di farmi pagare”. Se non sei o non ti senti ancora pront* per fare il Wedding Planner è giusto cercare esperienza. Ma devi sapere DOVE CERCARE: sicuramente non da coppie di sposi che vogliono fare da cavia e che ti ruberanno tempo ed energie senza darti un euro solo perché “stai ancora imparando”.

Quindi??? Fai esperienza da altri wedding planner durante qualche evento, oppure offriti di supportarli in alcune fasi di planning per capire il processo pre-evento e vivere in prima persona tutta la fase che comporta l’organizzazione e la pianificazione dell’evento stesso. Oppure potresti provare a chiedere ad un fiorista, catering o ad una location di andare come loro staff: comprendere anche le altre professioni che ruotano intorno al matrimonio è cruciale per divenire tu stess* un Wedding Planner di successo e competente in ogni campo.


NON fare quindi l’errore di dare via (gratis) il tuo tempo e le tue energie solo perché pensi di non avere esperienza. Quest’ultima non si limita SOLO al planning di un matrimonio.


Chiediti: Qual è il tuo background? Cosa hai studiato? Che lavori hai fatto prima? Quali passioni coltivi? Tutto questo fa parte di te, e sono certa che, tu che stai leggendo, hai caratteristiche uniche da dover tirare fuori.

L’unica eccezione che posso far passare è: aiutare una tua amica stretta o un parente che si sposa, ma attenzione… in veste di aiutante e non Wedding Planner. Non cadere nella trappola di pensare che devi fare esperienza gratuita per guadagnare credibilità. I tuoi servizi meritano un compenso adeguato, DEVONO ESSERE RIPAGATI.


Diventare Wedding Planner: gli errori da evitare se sei alle prime armi

#2 FARE TUTTO DA SOLI


Il mondo dei matrimoni è complesso e richiede una vasta gamma di competenze, dalla gestione del budget alla scelta dei fornitori e alla coordinazione del giorno del matrimonio. Non cercare di fare tutto da solo. Collabora con altri professionisti del settore, come fotografi, catering e fioristi, per offrire un servizio completo ai tuoi clienti. La collaborazione può portare a risultati straordinari e farti risparmiare tempo ed energie preziose.


Anche io all’inizio ho lavorato da sola per i primi mesi della mia attività, ma mi sono subito resa conto che avevo bisogno di altre persone che mi aiutassero a crescere.

Ero giovane, inesperta, pensai di chiedere “aiuto” a chi avevo intorno. Mia mamma mi aiutava in laboratorio con tutte le cosine handmade, mia sorella e le sue amiche venivano trascinate ai primi evento come “staffers” per “aiutarmi a fare cose”. Ma non era la LORO visione. E quindi mi ritrovavo a passare più tempo a sgridare loro che a malapena ventenni facevano caciara durante il party, o ridevano sguaiate durante gli allestimenti (mentre io volevo fare le cose iper-professionali, darmi un tono, avevo paura del giudizio del cliente, ecc.) e tutto ciò mi distoglieva dal delivery dell’evento stesso, dal mantenere il giusto focus.


Cerca fin da subito persone professioniste che possano supportare la tua attività, come freelances, partners, o come aiuto occasionale. Non cercare "aiuto generico!"


Le persone che ti metti accanto devono essere persone che ti elevano, e non da trainare. Il tuo tempo è prezioso. Prima capirai questo, più veloce decollerà il tuo business.




#3 NON EDUCARE IL CLIENTE FIN DALL’INIZIO


Quando si lavora con coppie di fidanzati, molti Wedding Planner poco esperti spesso diventano molto vicini, molto in confidenza con loro clienti durante il processo di pianificazione. Non parliamo di chi magari sta già lavorando con amici e parenti, cosa molto comune quando si è agli inizi o si ha l’età che coincide con i matrimoni della propria cerchia.


Può essere facile confondere i confini se non si stabiliscono le aspettative e i giusti paletti fin dall’inizio.


Ugualmente è mooooolto difficile dire DOPO che avete iniziato il progetto o la relazione lavorativa “io questa cosa non la faccio”, oppure “gli appuntamenti la domenica non sono previsti”.


Più si lascia al caso - o all’entusiasmo iniziale - la definizione del rapporto, dei servizi che offri e di COME E QUANDO li offri, più la percentuale che la relazione finisca a ceffoni prima, durante o dopo il matrimonio, aumenta a diiiiiiismisura.


Diventare Wedding Planner: 3 errori da evitare se sei alle prime armi

E qui ti vengo in aiuto con la mia regola principe:

“PATTI CHIARI - “AMICIZIA LUNGA” - e no, non sarai il loro best friend manco per niente, ma è per farti capire il concetto ;)


Assicurati che le tue Business Policies (ovvero le regole della collaborazione) siano chiaramente indicate prima dell'inizio del lavoro.

Come?

  1. A parole, durante il primo incontro live o zoom (almeno quelle per te essenziali)

  2. Per iscritto, in modo super accattivante ma chiare come il sole, nella vostra PRICING GUIDE.

Per chi non lo sapesse, la pricing guide è ciò che io definisco il documento essenziale per chiunque debba vendere un servizio nel mondo del Wedding. È un file pdf che deve riassumere la vostra presentazione come Brand, i servizi e i loro prezzi, quanto e come costate, e... la business policy, ovvero le regole della collaborazione. Se vuoi approfondire di più dai un’occhiata qui, ti cambierà la vita.


Una buona Business policy da Wedding Planner deve includere informazioni sui tuoi orari di ufficio e di reperibilità, e se c’è un limite agli incontri o zoom, così come qual è la tua politica in merito agli sms con i clienti. Whatsapp è un metodo o no? Fino a che ora? È ugualmente importante definire se ci sono dei servizi che NON offri, salvo un eventuale upgrade (noi, ad esempio, non facciamo concierge o booking di camere agli ospiti).

Altrimenti verrai sempre trattat* come quei Wedding Planner/schiavetti da cui ci si aspetta che facciano TUTTO PER LORO. Non stanno mica comprando TE, ricordalo sempre!


Commettere l'errore di non essere chiari fin dall’inizio su queste regole per te, per la tua sanità mentale porta 100% a una carriera estremamente stressante come wedding planner e può portarti in un breve lasso di tempo ad esaurirti tu e il tuo business di conseguenza.




Bene Airone, a questo punto credo di averti dato tanti spunti su cui riflettere e su cui iniziare a lavorare ORA.

Se è arrivato il momento di dare una svolta al tuo business, se hai trovato utili queste 3 strategie/errori da evitare, non puoi immaginare quanti contenuti super interessanti e di aiuto troverai all’interno delle 27 lezioni che compongono il mio corso Wedding Planner’s Start up, perchè le cose da sapere e da imparare per essere un Wedding Planner di successo sono tante e ciò che ho inserito nel corso ha un valore enorme. Ovvero 15 anni di carriera e di esperienza che ti consentiranno letteralmente di bruciare le tappe e svoltare nella wedding industry.

Che dici, si vola?


 

Sono Elisa Mocci, Destination Wedding Planner, e stai leggendo il mio EMEX Blog.


Se vuoi vedere e ascoltare dal vivo tantissimi altri argomenti come questo, vola su EMEXTV, il mio Canale YouTube ricco di video e contenuti gratuiti per aiutarti a volare più in alto nella giungla del Wedding e degli Eventi.

Emex Academy: l'accademia online per Wedding Planner di Elisa Mocci

READY TO TAKE YOUR BUSINESS TO NEXT LEVEL?


FANTASTICO! Allora vola ad esplorare i miei corsi online per Wedding Planner e Wedding Businesses: trovi CORSI LEARN E GROW, CONSULENZE AD HOC PER IL TUO BRAND e contenuti tematici che ho pensato per te, per aiutarti a costruire o far decollare il tuo business di successo nel wedding!


ENTRA A FAR PARTE DELLA COMMUNITY DEGLI AIRONI! #HERONHEROES


Fai sentire anche la TUA voce!




Share the JOY e unisciti alla nostra Community:


Direct corsi@emexacademy.com



Grazie per avermi letto fin qui.


Give yourself value, choose the right people, and riseup unafraid!

Corso online per Wedding Planner firmato Elisa Mocci





261 visualizzazioni0 commenti

Kommentare


EMEX

- TV -

Airone blu.png

INSTAEMEX

QUOTES EMEX PER FEED .png
bottom of page