elisamoccicorso0019.jpg
_edited_edited_edited.png

 EMEX BLOG

FAKE EMAIL: come riconoscere le richieste di preventivo Wedding "falze"

I miei 5 suggerimenti per te, oggi, apriranno un bel Vaso di Pandora nella nostra wedding industry! Perché ti parlo di LEI: l'innominabile, l'odiata, la temuta la FAKE EMAIL.


https://www.youtube.com/watch?v=qkJxbhJcEc4&t=82s


L’anno che si prospetta il più bollente di sempre per i weddings si è appena aperto. Gli sposi del 2020 che hanno spostato i matrimoni ritornano a fibrillare, i nuovi sposi si affacciano con entusiasmo - e un filo di timore - alla programmazione del loro sogno e noi Wedding planners riprendiamo le fila di timing, design, contrattazioni con fornitori come se non ci fosse un domani. E come se non bastasse... ci tocca perder tempo ed energie cercando di capire e la richiesta mail appena arrivata... è falsa!

#1 IMPARA A RICONOSCERE CHI TI SCRIVE



Possono esserci, in media, 3 tipi di “personaggi” che mandano queste mail fasulle.

  1. Future sposine curiose, in vena di sondare il terreno

  2. Veri e propri tentativi di pishing, ovvero furto di dati

  3. Tuoi competitors

Le sposine curiose mandano una mail in blocco a tutti, è facile riconoscerle quando non mettono l’intestazione, ovvero: Cara Elisa… ma solo buonasera, Salve, o peggio del peggio Ciao! e la mail è fin troppo generica o esordisce con “vorrei un preventivo per” o “quanto costa”.

Mediamente gli sposi che si rivolgono ad un Wedding Planner professionista sanno che non ci sono prezzi standard e che il nostro lavoro è una somma di elementi costruiti su di loro, quindi difficilmente esordiscono via mail in questo modo.

Come non perderci troppo tempo, o eventualmente fosse una mail vera, andare dritti al punto?

Rispondendo che il tuo è un servizio altamente personalizzato e hai necessità di maggiori dettagli per fargli una proposta. E vedi se ottieni una risposta.

Perché lo fanno? Mah, credo la maggior parte perché prese dall’entusiasmo di contattare random a destra e manca mezza wedding industry per avere informazioni a casaccio nella foga da brillocco al dito.

Oppure il brillocco (leggasi anello di fidanzamento) ancora non c’è ma vogliono portarsi avanti, stare sul pezzo!

Occhio invece ai tentativi di furto di dati, che purtroppo sono molto frequenti negli ultimi anni proprio nel nostro settore. È una mail difficile da individuare, ma dopo che te ne capitano alcune riesci a riconoscere uno schema! Sicuramente ti è già capitato e hai pensato di aver invece perso quella richiesta per strada…

L’email che ti arriva è scritta molto bene, molto dettaglia, fin troppo dettagliata, sempre in inglese! C’è già scritto cosa, come, dove e perché, come se andasse a sostituire un primo colloquio. C’è scritto esattamente il budget che vogliono investire nell’evento. Di solito, alla fine, si evidenzia l’urgenza di “chiudere al più presto” il contratto per via di una non meglio specificata fretta: viaggi da prenotare, una sorpresa che lui vuole fare a lei, o altre scuse.


Un altro dettaglio su come riconoscere questa mail: solitamente contiene l’elenco preciso di tutti i servizi che gli servono giorno per giorno.

È fatta apposta per sollecitare a TE una risposta, per far sembrare appetibile fin da subito l’evento e quindi stimolare una tua reazione e “agganciarti”.

Una volta agganciato, questo fantomatico cliente tu non lo vedrai mai in viso, alle tue richieste svierà con qualche scusa (sono molto impegnato col lavoro ma nel frattempo mandami il tuo contratto).

Lo scopo? Rubarti dati sensibili o arrivare al tuo iban o ai dati della tua carta.

È pieno di denunce, negli anni, di truffe del genere.

Io stessa ci sono cascata un paio di volte anni fa ed è molto difficile quando sei inesperto, perché credi di aver finalmente trovato un cliente che ha le idee chiare e non vuole perdere tempo. Occhio, perché quando le richieste sono troppo chiare e troppo veloci, puzzano quanto le richieste troppo vaghe senza alcuna info.

Come riconoscerli? Te lo spiego al punto 4.

Il terzo, classico tipo da mail fasulle sono.... ebbene sì, quelli che temevi... i tuoi competitors!

I tuoi competitors, in realtà, sono i più difficili da scovare perché sanno come scrivere una mail sembrando degli sposi. E perché lo fanno? Semplicemente per capire il mercato, scoprire cosa offri, come rispondi, cosa scrivi e quali tariffe applichi.

Purtoppo - o per fortuna, a seconda di come la si voglia vedere - noi Wedding Planner lavoriamo in un mercato non regolamentato, non esistono modalità standard o tariffari standard ai quali attenersi, e spesso si ha il desiderio di capire alcune realtà di successo, o nostre vicine di casa, perché hanno più successo di noi.


Onestamente? Non ci trovo un fatto così grave, non nella misura nella quale si può capire se è una richiesta falsa e non perderci tempo. O nella misura in cui la tua posizione sul mercato non ti deve far temere questo genere di operazioni.

#2 GOOGLA LA MAIL


Come risolvi, al 90% queste situazioni? Googlando la mail.

Questo sempre.

Tu devi capire immediatamente con chi hai a che fare, e questo è un’esercizio da fare a prescindere che tu abbia il sospetto che la mail è fake o no.

Si aprono 2 strade:

1) scopri chi è dai profili Linkedin, Facebook, Instagram. È una persona reale, quindi puoi portare avanti la lavorazione sperando di chiuderla.

2) Appare poco e niente.


Mh… oggigiorno è molto difficile sparire dai radar. Può essere una persona molto riservata? Il caso 1, ovvero le sposine esagitate, usano la stessa mail per iscriversi ad ogni sito di wedding in circolazione, per cui no, difficilmente fa parte di quella categoria. Allora inizia a drizzare le antenne!


Possono aprirsi vari scenari:

  • la mail è stata creata apposta per l'eventomarkandsarah2020@gmail.com". Molte delle mie coppie lo fanno per tenere la posta del matrimonio separata da quella di lavoro (ma può comunque essere un tuo competitor che conosce questa tecnica).

  • il Cliente è talmente di alto livello che no, la sua mail sul web NON c’è e basta.

Capita, e mi è capitato spesso. Però in questo caso fai un doppio check. La mail non esiste, ma il nome e cognome corrispondono a persone reali? Allora probabilmente è un cliente reale.


Continua a non comparire nulla anche dopo il doppio check? È probabilmente un falso.

Come lo smascheri?

#3 CHIEDI DI VEDERLI

Chiedendo di vederli. Subito. Mail di risposta asciutta ma molto cordiale, e un ...

avrei il piacere di incontrarti personalmente via Skype/Zoom/whatever, per capire meglio la vostra visione e raccontarvi come lavoriamo. Sareste disponibili lunedì?

SE interessati, vi daranno un appuntamento. Ma tieniti pronto o pronta che possano puff!!! scomparire nel nulla cosmico.

Era un fake.





#4 NON AVER PAURA DI ESPORTI

Quando ho sollevato l’argomento sull’Instagram di @emex_academy, qualche giorno fa, in molti mi avete scritto che SAPETE che a farvi le richieste fake sono i vostri competiorsi, perché mediamente puntano a capire i prezzi.

Oddio, non puoi saperlo, perché anche alcuni sposi pragmatici puntano a scoprire subito i prezzi, fosse anche solo per capire se si possono permettere il tuo servizio.

E che problema c’è? Non avere paura di esporti, ora che sa quanto tu costi fa la sua strategia? La farà comunque, e se la sua strategia è abbassare drasticamente il prezzo perché tu costi ad esempio 5mila… beh, sei comunque tu che stai dettando le regole di quel mercato.

Se pensi che il tuo cachet sia adeguato a quanto tu pensi di valere e meritare...ottimo! Avanti tutta!

Più persone lo conoscono, più target in linea col tuo standard attirerai. Hai dei dubbi e non sai invece se sei posizionato bene o costi il giusto e perché non attiri il giusto target? Il giusto in generale non esiste… esiste solo ciò che è giusto per te. Siediti, analizza la tua situazione, capisci se puoi aggiustare qualcosa nel tuo approccio o nel tuo standard…. e datti il prezzo che meriti senza paure o ansie inutili.

#5 CREATI UN NETWORK DI COLLEGHI


È sempre utilissimo, per scovare le fake email e non perdere tempo prezioso, utilizzare le tue relazioni. Hai dei colleghi/amici in questo settore?

I network sono PREZIOSISSIMI. Butta dentro in chat quella richiesta, capisci se è arrivata a qualcun altro. Se si, scoprirai immediatamente come muoverti e anzi… sarà ancora più divertente capire come rispondere in collettivo e creare una strategia ad hoc!

Spero i miei consigli di oggi ti siano utili. E per ravvivare un pò il tuo spirito, ricorda che: se qualcuno sta indagando su di te… beh…in qualche modo hai catturato l’attenzione no?

E da qui la mia memorabile quote of the day




Sono Elisa Mocci, destination wedding planner, e stai leggendo il mio EMEX Blog.

Se vuoi vedere e ascoltare dal vivo questa puntata, vola su EMEXTV, il mio Canale Youtube ricco di video e contenuti gratuiti per aiutarti a volare più in alto nella giungla del Wedding e degli Eventi.













READY TO TAKE YOUR BUSINESS TO NEXT LEVEL?

GREAT! Allora vola ad esplorare i miei corsi online per Wedding Planner e Wedding Businesses: trovi CORSI, MINI-CORSI, CONSULENZE AD HOC PER IL TUO BRAND e contenuti tematici che ho pensato per te, per aiutarti a costruire o far decollare il tuo business di successo nel wedding!


ENTRA A FAR PARTE DELLA COMMUNITY DEGLI AIRONI! #HERONHEROES

Fai sentire anche la TUA voce! Seguimi sull’Instagram @emex_academy e commenta rispondendo alla domanda della settimana e nelle stories pensate per te!



Join our community:

Instagram: http://www.instagram.com/emex_academy

YouTube channel: http://www.youtube.com/elisamocciemextv

Facebook: http://www.Facebook.com/emexacademy

Direct corsi@emexacademy.com #EMEXTV#EmexAcademy#riseupunafraid


Grazie per avermi letto fin qui.

Rise up unafraid!

CORSO PER WEDDING PLANNER ONLINE

3 visualizzazioni0 commenti